La Florida Prepagata College Board dice circa 30.000 famiglie hanno rimborsi non reclamati in attesa di loro.

A gennaio, Florida Prepaid ha annunciato che le famiglie di 224.000 studenti avevano abbassato i prezzi dei piani, il che ha portato a più di million 500 milioni di rimborsi per circa 100.000 di quei conti. Le famiglie sono state in grado di accedere ai loro rimborsi da quell’annuncio, ma circa 30.000 di loro rimangono non reclamati, per un totale di circa million 225 milioni, secondo il Prepaid College Board. Il rimborso medio è di 4 4.700.

I prezzi dei piani prepagati sono stati ridotti per la maggior parte delle tasse scolastiche, delle tasse locali e dei piani tariffari differenziali acquistati negli anni contrattuali 2008-2019 con un anno di iscrizione al college previsto di 2020 o successivo.

Shannon Colavecchio, un portavoce di Florida Prepaid, ha detto tutto quello che dovete fare per vedere se avete un rimborso in attesa per voi è visitare il loro sito web e accedere al tuo account. Ha detto che durante questo periodo di incertezza con COVID-19, vogliono ricordare alle famiglie che questi soldi sono là fuori.

“Riconosciamo che le famiglie, ci sono un sacco di famiglie che il denaro potrebbe essere una sorpresa gradita in questo momento”, ha detto Colavecchio. “E così ti incoraggiavano, se anche solo lontanamente pensi che questo potrebbe applicarsi a te, per accedere al tuo account.”

Per quanto riguarda cosa fare con i soldi, Colavecchio ha detto che ci sono un paio di scelte

“Puoi chiedere di ricevere un assegno di rimborso inviato a te. Possiamo farlo”, ha detto. “Inoltre, se forse hai un altro beneficiario, puoi applicarlo al loro piano, se volevi rotolare quei soldi nel nostro piano di risparmio della Florida 529 per coprire alloggi e libri e l’altro costo del college diverso dalle tasse scolastiche, puoi anche farlo. Nel caso di queste riduzioni di prezzo, abbiamo detto, ‘ OK, si potrebbe avere strapagati in base a quello che abbiamo pensato lezioni stava per andare. Ora che sappiamo che non salirà così in alto, questi soldi appartengono a te, quindi decidi tu cosa farne.'”

” Ovviamente, questa è stata una stagione diversa da qualsiasi altra che ognuno di noi ha vissuto nella nostra vita, e quando abbiamo annunciato quelle riduzioni a gennaio, COVID e quarantena life e tutte queste cose non erano davvero sul radar”, ha detto Colavecchio. “Ora che lo sono, riconosciamo che molto potrebbe essere cambiato per le famiglie tra gennaio e ora, e forse è cambiato in peggio finanziariamente, quindi forse se questo può essere qualcosa che aiuta le famiglie, ci piacerebbe.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.