L’acquisto di un veicolo a due ruote, un e-risciò o veicoli merci consentirà ora un beneficio fino a Rs 30.000 e per un veicolo a quattro ruote, un beneficio fino a 1,5 lakh che è il primo del suo genere nel paese.

Aggiornato: settembre 14, 2020 5: 42 PM

Autore: Akash Gupta, CEO e co-fondatore di ZYPP Electric Mobility

Benefici finanziari della politica

La politica menziona che l’acquisto di veicoli elettrici sarà esentato dal pagamento della tassa di circolazione e delle tasse di registrazione. Attualmente, tassa di circolazione varia dal 4 per cento al 10 per cento della spesa del veicolo, e la quota di iscrizione ammonta a circa Rs. 3,000. Inoltre, una sovvenzione di Rs 5,000 per kWh della capacità della batteria fino a Rs 30,000 data sull’acquisizione di ciascun veicolo elettrico punta a un profitto soddisfacente da parte degli acquirenti. Per le prime 1.000 e-car o quattro ruote elettriche, viene assegnato un sussidio di Rs 10.000 per kWh, che è limitato a Rs 150.000 per veicolo.

Inoltre, per coloro che intendono acquistare veicoli elettrici per usi commerciali, i prestiti sono messi a disposizione a tassi di interesse molto bassi, e le tasse di registrazione e di strada vengono revocate, incoraggiando così le persone a investire in questo settore. Questi incentivi finanziari sono validi sia per lo scambio di batterie che per i veicoli a ricarica fissa. Inoltre, le vendite cumulative di auto appena acquistate nella capitale sono stimate intorno al 25%, rispetto all’attuale 0.2%, e toccare l’obiettivo di 100 stazioni di ricarica in tutta la città nel prossimo anno insieme all’obiettivo di installare 200 stazioni di ricarica nei prossimi 4 anni è un punto di svolta nella storia EV dell’India. Ciò supererà la riluttanza ad acquistare veicoli elettrici poiché la ricarica su strada è sempre stata una sfida per i consumatori.

Il passaggio graduale a EV

Attualmente Delhi ha oltre 83.000 veicoli elettrici su un totale di oltre 11 milioni di automobili registrate in città. E di questi 83.000 veicoli elettrici registrati, più di 75.500 sono risciò elettrici, circa 900 auto elettriche personali e circa 3.700 e-due ruote che attraversano le strade di Delhi. Vi sono principalmente due difficoltà che influenzano in contrasto con l’aumento dei veicoli elettrici privati a Delhi- (a) il prezzo elevato delle automobili, e (b) la carenza di infrastrutture di ricarica adeguate. Tuttavia, l’obiettivo del governo di registrare almeno 500.000 veicoli elettrici a Delhi entro il 2025 comporta sfide grandi ma ben regolate, se i piani menzionati nella politica vengono eseguiti come proposto.

Con questo, anche la catena di fornitura per l’intero carro di EV sarà trasformata, che non è solo necessaria per prosperare, ma inaugurare la prossima era di processi logistici migliorati. I tipi di meccanismi, cioè i processi logistici attualmente attivi, i mercati di origine e di destinazione e il carattere a più livelli delle filiere automobilistiche dovranno modificarsi in larga misura per far fronte alla tendenza. Ad esempio, i fornitori di supply chain e logistica dovranno adattarsi alla geografia dei luoghi di produzione di batterie e componenti elettrici, ecc. L’incorporazione del pacco batteria e dei relativi elementi genererà un nuovo sistema. I processi logistici dovranno tenere presente l’adattamento dell’elettricità come fonte di energia, pensare alla sicurezza e alle necessità di movimentazione delle batterie applicate per tenere sotto controllo i costi nei processi logistici.

Progressiva trasformazione in logistica

Anche il servizio di consegna deve incorporare nuove soluzioni di mobilità, come la personalizzazione dell’architettura del veicolo progettato per il settore E-commerce dai più grandi camion di consegna per i veicoli a due ruote, È una piattaforma destinata ad ottimizzare i percorsi ed i punti di consegna per diminuire i tempi di consegna da giorni a meno di un’ora, così come modificato accumulazione di dati come un servizio aggiuntivo per migliorare l’esistente E-commerce trasformazione verso Q-commerce.

Si stima inoltre che gli incentivi garantiti dal governo rassicureranno i fornitori di servizi di consegna, la logistica dell’e-commerce e le strutture di corriere a passare all’utilizzo di veicoli elettrici a due ruote . Accertando il turno, i fornitori di servizi di consegna dovrebbero convertire il 50% della loro flotta che opera a Delhi in elettrica entro il 31 marzo 2023 e il 100% entro il 31 marzo 2025.

Infine, con il lancio di FAME II, se il settore EV deve crescere, l’attenzione deve essere rivolta ai veicoli ad alta velocità che offrono la migliore alternativa ai clienti ICE. Insieme a ciò, anche il mercato delle due ruote elettriche è richiesto per un’enorme trasformazione, poiché l’attuale rapporto, inclinato a favore degli scooter a bassa velocità, sta gradualmente cambiando. Dato che i clienti indiani sono per lo più attenti al prezzo, anche con la scala destinata ad aumentare e i prezzi della batteria destinati a scendere, è probabile che i modelli più economici e a bassa velocità vedano il punto di flesso nel settore EV in FY 21-22.

Vantaggi dell’incentivo alla rottamazione

La rottamazione è uno degli incubi degli acquirenti quando si tratta dell’intero settore automobilistico. Per rendere il passaggio ai veicoli elettrici più agevole e veloce, gli incentivi alla rottamazione sono inclusi anche nella politica. Questi benefici si aggiungono alle sovvenzioni fornite dal governo dell’Unione attraverso il programma FAME II (Adozione e produzione più rapida di veicoli (ibridi) ed elettrici).

Oltre a ciò, la politica EV di New Delhi ha anche menzionato una politica di rottamazione che fornisce un incentivo all’acquisto quando un cliente rottama un vecchio veicolo ICE (motore a combustione interna) e acquista un nuovo EV, che è un approccio unico per affrontare il problema della rottamazione dell’intera industria automobilistica, rendendo l’acquisto più economico e affidabile.

Questa risoluzione tempestiva migliorerà un passaggio più rapido alla mobilità pulita, mettendo così un controllo sul crescente inquinamento atmosferico nella città e nelle aree adiacenti. Per rendere questo progetto un successo, anche i produttori dovranno concentrarsi sulla riduzione del costo delle quattro ruote a tempo debito. Solo attraverso incentivi mirati al consumatore i produttori possono superare molto rapidamente l’ostacolo di portare i consumatori ad adottare veicoli elettrici.

Leggi anche: 480 km di autonomia in soli 10 minuti di ricarica! Nuova batteria per auto elettrica che potrebbe essere caricata ancora più velocemente

Il futuro della mobilità indiana è elettrico

Il progetto della storia EV dell’India è olistico ed è diretto da un dipartimento di veicoli elettronici separato, la visione di vedere 50.000 veicoli elettrici per le strade della capitale nazionale è certamente realizzabile. Inoltre, la creazione di una solida rete di infrastrutture di ricarica che includa 200 stazioni di ricarica fungerà da catalizzatore per lo sviluppo del settore. Affronterà con successo le apprensioni non solo dei produttori, dei venditori e dei clienti di veicoli elettronici, ma aumenterà anche il business per altri attori dell’energia pulita per competere sul mercato.

Tuttavia, l’esclusione di altri fattori quali l’assenza di limiti di autonomia minima del veicolo, l’assenza di requisiti obbligatori per la produzione locale e l’assenza di condizioni per i veicoli di disporre di dispositivi di monitoraggio adeguati per determinare il risparmio totale di carburante in tempo reale deve essere presa in considerazione prima che il cambiamento sia finalmente effettuato. Tuttavia, la politica complessiva darà un vantaggio e consentirà alle start-up a led EV di risparmiare enormi dalla nuova politica e godere di un tasso di adozione più elevato e fornire la spinta tanto necessaria verso una logistica elettrica al 100% entro il 2025.

Autore: Akash Gupta, CEO e Co-fondatore di ZYPP Electric Mobility

Disclaimer: Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell’autore originale. Queste opinioni e opinioni non rappresentano quelle del gruppo Indian Express o dei suoi dipendenti.

Ottenere i prezzi delle azioni in tempo reale da BSE, NSE, mercato degli Stati Uniti e ultimo NAV, portafoglio di fondi comuni di investimento, Check out ultime notizie IPO, migliori IPO Performing, calcolare la vostra imposta dal calcolatore dell’imposta sul reddito, conoscere Top Gainer del mercato, Top perdenti & Migliori fondi azionari. Come noi su Facebook e seguici su Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.