In una riunione della comunità di San Jose, in California, il 22 agosto, Google ha rivelato i suoi piani per il San Jose Transit Village. Il villaggio lungo un miglio lungo l’ex area industriale ad ovest dell’autostrada 87 dovrebbe ospitare 5,5 milioni di piedi quadrati di spazi per uffici per la società tecnologica, da 3.000 a 5.000 unità abitative, un totale di 500.000 piedi quadrati di spazio per la vendita al dettaglio, la cultura e l’istruzione e 15 acri di spazi verdi. Il piano proposto ha il potenziale per fornire occupazione a 20.000-25.000 persone.

L’obiettivo del progetto è quello di creare un hub urbano incentrato sulle persone piuttosto che sulle auto, con percorsi che collegano varie piazze e spazi verdi nel piano quadro di Google (e dei pianificatori SITELAB Urban Studio). Nel cuore del villaggio si trova l’attuale stazione di Diridon, che è diventata uno dei più grandi snodi di transito sulla costa occidentale. La stazione non solo i servizi di San Jose, ma funziona anche come un hub di transito per la contea di Santa Clara e Silicon Valley. Come parte del piano di zona della stazione di San Jose Diridon, la fermata è prevista per incorporare una metropolitana leggera VTA e l’estensione BART ai servizi disponibili.

Google e Trammell Crow, un texano privato commerciale immobiliare sviluppatore e investitore, hanno trascorso più di un anno l’acquisizione di terreni di proprietà privata nella zona. Lo scorso novembre, Google ha negoziato la vendita di 10,5 acri di proprietà pubblica intorno alla stazione di Diridon per million 109,87 milioni. La proposta di Google offre una completa trasformazione dell’area e uno scambio del tradizionale design del campus tecnologico aziendale chiuso per un concept plan aperto che accoglie la comunità.

Alexa Arena, direttore dello sviluppo immobiliare di Google, ha insistito sul fatto che sia i lavoratori di Google che i residenti di San Jose vogliono emergere dalla stazione direttamente in una città vivace. Il direttore dello sviluppo economico di San Jose, Kim Walesh, è d’accordo con i sentimenti di Arena e ha dichiarato a Mercury News: “Hanno progettato un distretto che soddisfi le loro esigenze di ufficio, ma che si sentirà come un’estensione del centro downtown e come un’area urbana regolare di altissima qualità, penso che debba essere la prima.”

La mappa del piano quadro rilasciata alla riunione di San Jose fornisce un’idea chiara della visione dell’azienda. Per quanto riguarda il design, l’intenzione è quella di preservare alcune delle caratteristiche industriali del quartiere di San Jose nella parte nord del villaggio e concentrarsi sulla vendita al dettaglio locale e il paesaggio nel sud.

Seguendo gli attuali piani per lo sviluppo del progetto, Google riceverà feedback dai residenti di San Jose e perfezionerà i loro piani per l’applicazione della città in ottobre. Il Consiglio comunale di San Jose esaminerà quindi formalmente il progetto e prenderà una votazione finale nell’autunno del 2020, consentendo potenzialmente l’apertura di una parte del progetto entro il 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.