By FoodTrients
Un futuro senza glutine-Le tendenze da guardare in 2020

 Un futuro senza glutine-2020 tendenze da guardare

Che si tratti di motivi di salute o di una condizione medica come la celiachia, più americani stanno andando senza glutine. Per questo motivo, il mercato degli alimenti senza glutine è destinato ad aumentare-è solo una questione di quanto. La ricerca di mercato Adroit proietta un tasso di crescita annuale composto di 9.5% da 2019 a 2025 per un fatturato di $6.43 miliardi entro il 2025, mentre Research Market Research prevede che il mercato dei prodotti senza glutine raggiungerà 7 7,6 miliardi entro il 2024.

Di conseguenza, molte aziende alimentari naturali stanno cercando di capitalizzare la tendenza.

Per capire cosa sta succedendo nello spazio, abbiamo incontrato Jeanne Reid, marketing manager di Gluten Intolerance Group, un’organizzazione no-profit che certifica prodotti senza glutine. Reid, una madre di tre figli, è andato senza glutine con la sua famiglia sette anni fa, quando il suo figlio più giovane è stato diagnosticato con la malattia celiaca. Di seguito è riportata la sua interpretazione delle migliori tendenze senza glutine da guardare in 2020.

1. Il numero di prodotti senza glutine continuerà a salire

Altri prodotti senza glutine arriveranno nei negozi di alimentari locali. Quando il CONCERTO è iniziato nel 2005, ha certificato solo Enjoy Life, che è stata la sua prima azienda. Nel 2010 il gruppo ha certificato circa 10.000 prodotti. A novembre 2019, ha certificato 63.794 prodotti in tutto il mondo. Si aspetta una crescita dell ‘ 8-10% nei prossimi cinque anni e gli Stati Uniti sono il più grande mercato senza glutine.

La ragione? L’uno per cento della popolazione statunitense ha celiachia. Sono 3 milioni di americani. Ma fino al 13% degli Stati Uniti. si ritiene che la popolazione abbia una sensibilità al glutine non celiaca, e si tratta di circa 40 milioni di americani.

2. Cerca prodotti senza glutine al di fuori dello spazio natural food

Gli articoli da forno sono sempre popolari, ma ora c’è più consapevolezza del glutine nello spazio per il trucco e la cura della pelle. Questo è in gran parte perché marchi come Arbonne si stanno rendendo conto che gli individui con malattia celiaca possono avere reazioni al glutine in altri prodotti, anche quando mangiare non è coinvolto.

Lo stesso vale per vitamine e probiotici. Le persone sensibili al glutine non vogliono mettere cose sulle loro labbra che hanno glutine perché ciò può causare una forma di dermatite erpetiforme,che si manifesta come una malattia della pelle senza sintomi GI. Questo è il motivo per cui aziende come Country Life e Garden of Life hanno vitamine senza glutine.

3. La trasparenza delle etichette continuerà ad aumentare di importanza

La trasparenza delle etichette sta diventando sempre più importante con il 29% di tutti gli acquirenti che cercano un qualche tipo di certificazione. E avere una certificazione senza glutine può aiutare le aziende più piccole a distinguersi quando sono alla ricerca di canali di distribuzione più regionali e nazionali.

 Alimenti senza glutine

4. La varietà di farine senza glutine e senza cereali sul mercato continuerà a crescere

Tutti i tipi di sostituti della farina senza glutine stanno guadagnando trazione. E mentre una volta le persone dovevano acquistare più marchi di farina, molte aziende ora producono miscele di farina facili da usare. I marchi da guardare includono King Arthur Flour, Namaste Foods e Pamela’s Products.

C’è più interesse per le farine senza cereali perché il movimento Paleo è così grande. Pensate a ceci, fagioli neri, fagioli mung, lenticchie, cavolfiori, cocco e farine di mandorle per citarne alcuni. Ci sono già così tante opzioni ora in termini di pasta e croste di pizza senza cereali.

Anche le farine di frutta come le farine di mela e banana sono nuove tendenze in questo mercato. Altre opzioni innovative includono farina di caffè e farina di barbabietola.

 Pizza alla Marinara

5. Ci sarà una maggiore domanda di cibi pronti senza glutine

I consumatori sono abituati ad afferrare solo la crosta di pizza e altri cibi pronti dallo scaffale–stanno sempre cercando di sbarazzarsi di eventuali passaggi aggiuntivi. E quelli del settore stanno prendendo nota.

Pensare grab-and-go pasti che sono veloci e hanno elementi di calore-and-eat; questo include pizze senza glutine, zuppe e altri cibi preparati che non sono solo snack.

6. Altri marchi di liquori diventeranno certificati senza glutine

Tequila, vodka e persino le aziende di birra stanno diventando sempre più interessate alla certificazione senza glutine. Questa è una grande differenza dall’essere “glutine-rimosso.”Alcune aziende pensano di poter rimuovere il glutine mentre usano ancora una birra a base di orzo. La maggior parte delle organizzazioni non certificherà quei prodotti. Tuttavia, c’è stato un grande aumento nelle marche di liquori che vogliono tout il fatto che stanno usando cereali senza glutine.

 Pasta di spinaci cremosa vegana senza glutine

7. Ci sarà un aumento delle alternative vegane, vegetariane e a base di carne certificate senza glutine

Non molto tempo fa, la stragrande maggioranza delle alternative non a base di carne aveva riempitivi a base di grano. Ora queste aziende stanno cercando di andare senza glutine perché un sacco di persone che vivono senza glutine finiscono anche per andare senza latticini.

Questo perché le persone a cui è stata recentemente diagnosticata la celiachia hanno villi che sono stati danneggiati nel loro intestino tenue, e questo rende più difficile digerire gruppi alimentari spesso infiammatori come i latticini mentre cercano di guarire.

 Fiocchi d'avena crudi in una ciotola

8. L’avena continuerà ad essere esaminata

Il modo in cui l’avena viene acquistata e certificata continuerà ad essere un argomento caldo. L’avena viene utilizzata in più prodotti senza glutine. C’è confusione su cosa significa per un prodotto essere fatto con avena senza glutine che sono sicuri.

L’utilizzo di avena senza glutine certificata è la soluzione più sicura perché è un ingrediente ad alto rischio per la contaminazione incrociata con grano e altri cereali contenenti glutine. Ci sono alcune persone, per lo più quelli con malattia celiaca, che non possono tollerare l’avena in qualsiasi capacità, anche se sono tecnicamente senza glutine.

Questo post è stato fornito da New Hope Network. FoodTrients è un membro del New Hope Influencer Co-op, una rete di blogger di salute e benessere impegnati a diffondere più salute a più persone.

A proposito di FoodTrients

Combinando la sua passione per il cibo e un impegno per tutta la vita a promuovere uno stile di vita sano, Grace O ha creato FoodTrients®, un programma unico per ottimizzare il benessere. Grace O è una chef fusion con una missione: cucinare ricette per sostenere una vita lunga e gioiosa che sono costruite su un fondamento della scienza anti-invecchiamento e del suo lavoro nel settore sanitario. Mescolando cibi e sapori unici abbattuti da una vita di viaggi dall’Asia all’Europa e all’America, Grace O incoraggia grandi e piccini a celebrare una vita piena che abbraccia la diversità. Consigli di stile di vita, ricette che sfidano l’età, e segreti delle proprietà curative del cibo sono il fulcro di FoodTrients™ – tutti disponibili attraverso libri di cucina, e-newsletter, e FoodTrients.com. foodtrients.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.